Categoria: Cultura, Museo

AMRA - Associazione Museo della Radio

L’avventura del Museo della Radio inizia nel 2000 quando l’Azienda federale PTT (Poste Telefoni Telegrafi) si trasforma a tutti gli effetti in una Società Anonima. Pieni di buona volontà ed entusiasmo, parecchi collaboratori della Divisione Radiocom, pensionati o in procinto di diventarlo, aderiscono all’idea di iniziare un museo. Da un lato per salvare il materiale che ha fatto la storia e passarlo alle future generazioni. Dall’altro per far conoscere ai visitatori cosa accade dietro le quinte del misterioso mondo della comunicazione senza filo. La sede venne individuata nella stazione radio nazionale onde medie del Monte Ceneri, già storia di per sé in quanto prima trasmittente in Ticino, inaugurata il 18 aprile 1933. Oggi è gestita da Swisscom Broadcast SA che sostiene il Museo. Dopo un inizio con pochi mezzi, il Museo ha conosciuto un notevole sviluppo grazie a molti sostenitori e donatori che hanno arricchito l’inventario con oggetti di assoluto pregio. Dopo alcuni anni si è potuto ingrandire in modo che oggi la superficie acquisita permette di esporre in buon ordine, pezzi di trasmettitori, valvole, ricevitori radio e televisione, telefonini, apparecchi di misura della tecnica radiotelevisiva, giradischi. Il Museo dispone di una biblioteca con la documentazione storico-tecnica che parte dall’invenzione della radio di Guglielmo Marconi (1895). Nella parte didattica è possibile riprodurre gli esperimenti che, anno dopo anno, testimoniano l’ incredibile progresso che oggi ci permette di poterci collegare, quando vogliamo, in tutto il mondo. Senza dimenticare l’apporto della radiotecnica nella navigazione aerea, terrestre e marittima, nella conquista dello spazio e nelle molteplici applicazioni della moderna medicina. E non ci meravigliamo più. Per garantire nel migliore dei modi il futuro del Museo, il 18 aprile del 2001 è stata costituita L’Associazione Museo della Radio (AMRA). Attualmente conta più di 300 Soci. Il Museo è aperto a tutti. Entrata libera grazie al lavoro di volontariato svolto da una decina di appassionati che con un grande impegno seguono l’evoluzione dei mezzi di comunicazione. La stazione radio è raggiungibile attraverso la piazza d’armi del Monte Ceneri. Il Museo è aperto ogni primo mercoledì feriale del mese dalle 09’00 alle 17’00. Per i gruppi non ci sono limitazioni, per la visita condotta della durata di circa 90 minuti occorre annunciarsi al presidente Renato Ramazzina, tel. 079 620 02 06 oppure renato.ramazzina@bluewin.ch.

Fondazione
18 aprile 2001
Presidente
Renato Ramazzina
Membri
oltre 300 sostenitori
Comitato
Enrico Sulmoni
Mariano Mallè
Ivan Salvadè
Rinogiorgio Turatto
Ado Marconi
Piermarco Fasola

  • AMRA - Associazione Museo della Radio
    Via Tommaso Rodari 20A
    6500 Bellinzona

Aziende di Bellinzona

  • TDC F.3000 Serramenti
    Via Brenno Bertoni 6
    6500 Bellinzona
TDC F.3000 Serramenti
Serramenti e porte
  • Every Job SA
    Via Cantonale 26
    Bellinzona
Every Job SA
Agenzia collocamento
  • Azienda Multiservizi Bellinzona (AMB)
    Piazza del Sole 5
    6500 Bellinzona
  • 091 850 49 00
Azienda Multiservizi Bellinzona (AMB)
Acqua, Elettricità, Telecomunicazioni