Associazione Svizzera Amici del Cottolengo

L’Associazione Svizzera Amici del Cottolengo nasce il 20 giugno 2006, dopo la visita alle missioni cottolenghine in Kenya delle sociefondatrici. Le volontarie durante il loro soggiorno hanno vissuto un’esperienza toccante che le ha spinte a voler continuare a lavorare in modo concreto, per sostenere ed aiutare i bambini più sfortunati. Coscienti del fatto che “quello che noi facciamo è solo una goccia nell’oceano, ma se non l o facessimo l’oceano avrebbe una goccia in meno…” –(Madre Teresa di Calcutta). Nel 2008 la missionaria nostra referente dell’associazione, Sr. Giovanna Bortolin, viene trasferita in Tanzania e più precisamente a Dar Es Salaam nel quartiere di Vingunguti. Vingunguti è uno dei quartieri più poveri della città dove la popolazione (106'946 abitanti) vive concentrata in baracche, dopo essersi spostata, dalla campagna alla ricerca di un impiego. La realtà che trovano è ben diversa dalle loro aspettative, dovendosi adattare a svolgere lavori giornalieri temporanei come porta-valige, cucitrici, venditori ambulanti. Poche persone assumono personale in piccoli business, come ad esempio nella compra-vendita di beni di consumo giornaliero. Molti adulti sono analfabeti e non hanno completato la scuola. Questa mancanza di istruzione è uno dei motivi delle scarse condizioni di vita della popolazione. Se la gente avesse avuto la possibilità di studiare e sviluppare i propri talenti, avrebbe potuto beneficiare di una qualità di vita migliore, per se stessa e per l’intera società nella quale vive. Queste sono le ragioni che hanno spinto ASAC a sostenere, il bisogno enunciato dalla comunità, di costruire un centro scolastico. Nel 2008 è iniziata la costrizione del pian terreno, il quale conta di 5 aule. Al 1° piano sono state costruite 7 aule adibite e scuola elementare. Al centro i bambini ricevono un pasto sostanzioso, per la maggior parte di loro l’unico della giornata. Attualmente alla scuola materna sono iscritti 245 bambini, le attuali 3 classi di elementari sono frequentate da circa 45 studenti per classe. Tra loro una settantina sono orfani che vivono con i nonni o con gli zii in situazioni molto precarie e di estrema povertà, per i quali ASAC interviene a loro sostegno con delle adozioni a distanza.

Presidente
Chiara Delmenico
Membri
Antonella Delmenico
Maria Marcoli
Marcello Marcoli
Rita Demarta